Skip links

Regole

Regole del torneo di dibattito “Abruzzo Etico Debating Championship”

Adottate, con alcune modifiche, dal protocollo di dibattito World Schools Debate.

  • Protocollo
    •  
      • Il protocollo dei dibattiti nel torneo Abruzzo Etico Debating Championship è: due squadre composte da tre oratori
      • Dopo gli interventi di tutti gli oratori, il primo o il secondo oratore di ogni lato presenta un discorso di replica, con la squadra del governo che chiude il dibattito
    •  
      • Il tempo del discorso è di 6 minuti. Il discorso di replica è di 3 minuti.
      • La modalità di segnalazione del tempo agli oratori è a discrezione del Cronometrista, in accordo con i Debaters.
      • I Coach non possono segnalare il tempo ai Debater, i quali, nondimeno, durante il dibattito, possono disporre del cronometro.
    •  
      • Prima che inizi il dibattito, ogni squadra deve informare il Presidente di giuria dei nominativi dei tre oratori e l’ordine degli interventi.
      • Le sole persone che possono parlare in un dibattito sono i tre oratori per ogni squadra annunciati dal Presidente di giuria all’inizio del dibattito
      • Tuttavia, se, durante il dibattito, un oratore dichiara che non è più in grado di presentare il suo discorso, un altro oratore della squadra (la Riserva), se annunciato in precedenza al Presidente di giuria, può sostituirlo.
  • Eligibilità
    • Sono ammesse al torneo le prime otto squadre iscritte. In caso di rinuncia, verranno convocate dal Comitato Organizzativo, seguendo l’ordine di iscrizione, le altre squadre che hanno presentato domanda di partecipazione.
    • Un membro di una squadra deve:
      • Essere uno studente di scuola superiore di secondo grado.
      • Non aver compiuto il 21esimo anno di età.
      • Non essere iscritto in percorsi educativi post-diploma.
    • La selezione e la composizione di una squadra è responsabilità del Team Manager della squadra.
    • Si consiglia che una squadra non sia composta da più di cinque Debaters.
    • Ogni squadra nel torneo deve essere accompagnata da un Coach o Team Manager.
      • Il Coach o il Team Manager non può rivestire la posizione di Giudice.
      • Tutti i Coach e i Team Manager devono essere maggiorenni e responsabili.
      • Ogni organizzazione che invia una squadra al torneo nominerà un Coach e/o un Team Manager, che sarà responsabile del benessere dei membri della squadra e che garantirà la loro aderenza al Codice Etico del torneo.
      • Si invita caldamente ogni Delegazione a proporre candidati Giudici per il torneo.
      • Ogni organizzazione può inviare Osservatori.
  • Il Sorteggio
    •  
      • Se il numero totale delle squadre è di 4, o anche meno, ogni squadra dibatterà con ogni altra nei round preliminari
      • Se il numero totale delle squadre è più di 4, allora ogni squadra dibatterà tre round preliminari.
      • Il sorteggio per i round preliminari è condotto dal Tab Master mediante il sistema del power-pairing. Non è prevista l’adozione di un sistema di ranking.
      • Il numero massimo di round preliminari in un giorno è fissato a 3.
    •  
      • Al termine dei round preliminari, la classifica delle squadre sarà stilata in base al numero di vittorie. Qualora le squadre avessero lo stesso numero di vittorie, la classifica sarà determinata dai seguenti criteri, in ordine di priorità:
        1. Numero dei voti a favore della squadra;
        2. Somma dei punti dei giudici a favore della squadra;
        3. Somma dei punti del miglior oratore della squadra.
      • Al termine dei round preliminari, è previsto soltanto l’incontro per la finale del torneo.
      • La classifica, con i punteggi per ogni squadra, verrà pubblicata entro sette giorni dalla conclusione sul sito internet del torneo.
      • La mozione della finale riprenderà una delle mozioni preparate utilizzata durante i round preliminari.
      • Se una squadra si ritira dal dibattito dopo che il sorteggio è già avvenuto, perde il dibattito. 
  • Giudici
    • Tutti i dibattiti del torneo saranno giudicati da una giuria composta da almeno tre giudici.
      • Nel caso in cui il Responsabile dell’Organizzazione non riuscisse ad allestire una giuria di tre giudici, il dibattito può essere giudicato da due giudici;
        • In questo caso, il giudice più esperto ha due voti. Il giudice più esperto viene stabilito dal Chief Adjudicator.
    • I Giudici non devono giudicare squadre della loro istituzione o Delegazione di appartenenza. Il criterio di distanza geografica può essere considerato nell’assegnazione dei giudici.
    • I Giudici non possono assistere alle riunioni delle squadre con i loro Coach.
    • Sebbene un Giudice possa giudicare una squadra più di una volta, è consigliabile che uno stesso Giudice non arbitri spesso una stessa squadra.
    • Un dibattito è vinto dalla squadra che ottiene la maggioranza dei voti.
    • I Principi della valutazione e la griglia della valutazione sono presentati nel Manuale per Giudici, inviato dal Chief Adjudicator ai giudici selezionati per il torneo.
    • Il Manuale per Giudici è parte delle regole del torneo ed è approvato dal Chief Adjudicator.
    • Il Chief Adjudicator deve assicurarsi che i Giudici abbiano familiarità con le regole e i principi della valutazione del dibattito secondo il protocollo World Schools Debate. 
    • Per essere idoneo a svolgere le funzioni di giudici, una persona deve:
      • Non essere Debater o Coach o Manager della squadra;
      • Essere maggiorenne;
      • Avere sufficiente esperienza e competenza;
    • L’esperienza, la competenza e l’idoneità di un candidato Giudice per la valutazione e la restituzione del dibattito viene stabilita dal Chief Adjudicator.
  • Chief Adjudicator
    • Il Chief Adjudicator è nominato dal Responsabile dell’Organizzazione. 
    • Il Chief Adjudicator è responsabile di:
      • Determinare l’idoneità dei Giudici;
      • Formare i Giudici prima dell’inizio del torneo;
      • Valutare se un giudice risultato idoneo è competente a giudicare dibattiti;
      • Assegnare i Giudici ai dibattiti;
      • Registrare i risultati dei dibattiti in cooperazione con il Tab Master;
      • Determinare la classifica delle squadre alla fine dei round preliminari in cooperazione con il Tab Master;
      • Qualsiasi altra questione connessa con la valutazione dei dibattiti;
    • Prima dell’inizio del torneo il Chief Adjudicator può nominare un panel di Giudici Esperti per assisterlo nello svolgimento delle sue funzioni.
    • Un membro del panel del Chief Adjudicator può consigliare e assistere il Chief Adjudicator ma non può svolgere indipendentemente gli incarichi del Chief Adjudicator né esercitare i suoi poteri.
    • Qualsiasi contestazione circa la valutazione di un particolare dibattito deve essere rivolta al Chief Adjudicator.
    • Il Chief Adjudicator ha il potere di risolvere la controversia.
  • Mozioni
    • Si costituisce un Comitato Mozioni per il torneo
      • Il Comitato Mozioni è composto da:
        • Due membri nominati dal Comitato Organizzativo
        • Chief Adjudicator
      • Un Coach, un Team Manager non è idoneo ad essere membro del Comitato Mozioni
      • Il Comitato Mozioni seleziona tutte le mozioni del dibattito
      • I Round preliminari prevedono:
        • Tre mozioni preparate
        • Le mozioni preparate verranno notificate al responsabile della Delegazione via mail e pubblicata sul sito internet del torneo
  • Lingua
    • Italiano